Published on Febbraio 16, 2022

Avanti tutta con IoT e digitale

L’Istat ha fornito di recente i dati derivanti dalla rilevazione sull’utilizzo dell’Internet of Things. Ne è emerso un quadro piuttosto incoraggiante rispetto alle piccole realtà imprenditoriali. Secondo lo studio, infatti, l’utilizzo delle tecnologie digitali tra imprese più piccole del tessuto italiano, sarebbe in rapida crescita.

Per quanto riguarda l’Internet of things, in relazione quindi all’interconnessione di singoli dispositivi o sistemi di dispositivi in grado di scambiare dati e raccoglierli attraverso la rete internet, l’Istat stima che il 31% delle piccole imprese nel 2021 utilizza i dispositivi Iot. Una percentuale di due punti superiore alla media degli altri Paesi europei. In effetti stando ai dati ufficiali, la diffusione dello IoT tra le piccole imprese italiane è di poco inferiore a quella rilevata in Germania, pari al 34% e di parecchio superiore rispetto a Spagna e Francia, rispettivamente utilizzata al 26% e al 20%. Inoltre, nel 18,4% delle piccole imprese italiane sono presenti almeno due tecnologie IoT a cui si aggiunge un ulteriore 9% di imprese che dichiarano di utilizzare almeno 3 dispositivi intelligenti legati all’Internet of Things.

Tra le piccole imprese risulta più diffuso l’utilizzo di dispositivi per la sicurezza degli ambienti lavorativi, tra cui: sistemi intelligenti o smart di allarme (74,3%), sistemi per la manutenzione di macchine o veicoli attraverso sensori (27,5%); sistemi utili ai processi di produzione quali sensori, etichette RFID (23,3%); sistemi per la gestione del consumo di energia mediante contatori, lampade, termostati “intelligenti” o smart (22,3%); dispositivi per la gestione della logistica al fine di tracciare il movimento di veicoli o prodotti (20,8%); telecamere o sensori smart che monitorano le attività della clientela o per offrire loro esperienze personalizzate di acquisto (17,2%).

Da un’analisi dei settori in cui è più diffuso l’Internet of Things, emerge che i settori in cui si ha un utilizzo più elevati sono: energia (45,9%), attività immobiliari (42,5%), raffinazione del petrolio (40,7%). Poco giù dal “podio” troviamo telecomunicazioni (39,8%), fabbricazione di apparecchiature elettriche (39,6%) e Trasporto e magazzinaggio (38,5%).

In un mercato globale che sta evolvendo sempre più velocemente, grazie all’effetto combinato di nuovi paradigmi come l’Internet of Things (IoT) e la Digital Transformation, è necessario ripensare i modelli produttivi e di servizio. Ed è proprio questo lo scenario in cui si muove Vem Solutions, un player globale specializzato nella Ricerca e Sviluppo, nell’ingegnerizzazione dei sistemi e dei processi e nell’electronic manufacturing. La mission di Vem Solutions è di progettare, sviluppare e produrre dispositivi telematici e sensori intelligenti dotati di tecnologie IoT, piattaforme e servizi telematici per il mondo B2B/B2B2C e App per smartphone e tablet. Vem Solutions propone queste soluzioni sia per le aziende del Gruppo Viasat sia per clienti terzi.

Per saperne di più >

Related news

27/09/2022
Uno studio commissionato da Vodafone e condotto da Opinion Matters – “Fit for the Future Cities: How technology can accelerate Sustainable Change” –…
Torna su