Published on Dicembre 14, 2022

Data breach: è di 164$ il costo di ogni singolo dato rubato

Gravi attacchi informatici, violazioni di dati, truffe digitali e attacchi ransomware sono ormai all’ordine del giorno. Le vulnerabilità a carico della sicurezza informatica e gli attacchi digitali si sono rivelati profondamente connessi a tutti gli aspetti della vita quotidiana e i cybercriminali stanno acquisendo un peso sempre maggiore nel definire le sorti dell’economia globale.

IBM, col report annuale Cost of a Data Breach, ha rilevato come nell’ultimo anno il costo dei dati compromessi abbia raggiunto i livelli più alti degli ultimi 5 anni, con una media globale di 4,35 milioni di dollari (3,40 milioni euro nel nostro Paese) e una crescita del 13% rispetto al 2020. Secondo il report il costo di ogni singolo dato rubato è di 164 dollari in media a livello globale, mentre in Italia è di 143 euro. I settori più coinvolti? Quello sanitario, farmaceutico, tecnologico e finanziario/bancario.

Nel 2022 la sicurezza informatica è più importante che mai, quindi, ma il 43% delle aziende prese in esame nel mondo non hanno adottato o sono ancora nelle fasi in iniziali di adozione della security. In Italia, le aziende che hanno sistemi maturi sono riuscite a dimezzare i costi dei data breach (€2,16 milioni di euro contro €4,86 milioni per le imprese che non hanno ancora adottato sistemi di security). Solo il 40% delle imprese nazionali è in possesso di un livello sufficientemente maturo di sistemi “Zero Trust”, mentre per le altre il report evidenzia delle importanti mancanze nelle infrastrutture critiche.

Vem Solutions (Azienda del Gruppo Viasat), grazie alla sua consolidata attività nel mercato Local Based Services, ha maturato negli anni grande esperienza nella gestione di un database telematico tra i più rilevanti e consistenti in Europa alimentato da sistemi informativi per la raccolta in tempo reale dei dati di mobilità, rilevati e trasmessi da appositi on board unit. Difendere e proteggere anche questo patrimonio di informazioni è assolutamente fondamentale. La tecnologia da sola non basta, serve anche la formazione culturale delle persone che devono adattarsi velocemente all’evoluzione delle minacce. Se quello che conta è la capacità di reazione e la competenza professionale di chi ha la responsabilità, i sistemi di monitoraggio e i tecnici addetti alla sicurezza informatica in Viasat Group sono assolutamente preparati e stanno progressivamente incrementando i livelli di attenzione per prevenire e contrastare eventuali attacchi informatici o violazioni di dati.

Related news

13/01/2023
“Il futuro della mobilità urbana sostenibile: come ci muoveremo nel 2035? Non è ovviamente possibile prevedere il futuro nei dettagli, ma il Centro di…
09/01/2023
C’è una nuova forma di governance basata sulla cooperazione tra gli Stati membri e la Commissione, per garantire che l’Unione europea realizzi collettivamente le proprie…
Torna su