Published on Marzo 14, 2022

ICity Rank. Firenze si conferma per il secondo anno consecutivo la città più digitale d’Italia

La smart city è uno spazio territoriale sostenibile e attrattiva, che sa stare al passo con le innovazioni e con la rivoluzione digitale. Sono più competitive della media delle altre città e rappresentano un volano importante per l’economia di un Paese. L’obiettivo finale di una città smart è migliorare la vita dei cittadini e chi si trova a vivere e muoversi in quella città.

Varie ricerche hanno dimostrato che un luogo di questo tipo è in grado di offrire una serie di benefici fra i quali l’aumento dei livelli di salute di chi vi risiede, una riduzione dell’inquinamento, maggiori possibilità di lavoro e anche un ritorno in termini di guadagno finanziario. A questo proposito i ricavi globali per le tecnologie, i prodotti e i servizi delle città intelligenti hanno sfiorato nel 2021 i 129 miliardi di dollari. Questo fatturato include tutte le entrate generate dalle aziende che offrono tecnologie e prodotti in grado di creare maggiore valore all’interno dell’ambiente cittadino. Per esempio aziende che forniscono l’infrastruttura necessaria (tecnologie di cloud computing e connettività) o prodotti per la smart home.

Nel 2021 Firenze si conferma per il secondo anno consecutivo la città più digitale d’Italia, seguita da Milano (al secondo posto) e Bologna (al terzo), con Roma Capitale, Modena, Bergamo (a pari merito al quarto posto). Chiudono la top ten Torino, Trento, Cagliari, Parma. Sono i risultati di ICity Rank l’indagine sulla digitalizzazione delle città italiane. Subito dopo troviamo Reggio Emilia, Palermo, Venezia, Pisa, Genova, Rimini, Brescia, Cremona, Prato, Bari, Bolzano e Verona che si distinguono per il fatto di avere ottenuto buoni risultati e posizionamenti in tutti gli indici settoriali oggetto della ricerca. Chiudono la classifica Caltanissetta (88° posto), Potenza (89°), Fermo e Teramo (90°), Chieti (93°), Catanzaro (94°), Crotone e Benevento (95°), Cosenza e Rieti (97°), Trapani (99°), Caserta (100°), Nuoro (101°), Foggia (102°), Agrigento (103°), Avellino (104°), Carbonia (105°), Isernia (106°) e la maglia nera Enna al 107°.

Nelle smart city è presente un elevato livello di connettività, gli oggetti si scambiano informazioni tra di loro grazie all’Internet of Things. Ed è questo l’ambiente in cui opera Vem Solutions che, grazie alla sua consolidata esperienza pluriennale nel mercato LBS (Local Based Services), collabora con moltissime amministrazioni italiane consentendo loro di offrire al cittadino servizi più evoluti ed in tempo reale.

Per saperne di più >

Related news

27/09/2022
Uno studio commissionato da Vodafone e condotto da Opinion Matters – “Fit for the Future Cities: How technology can accelerate Sustainable Change” –…
Torna su