Published on Giugno 21, 2021

Il mercato degli Analytics viaggia a due velocità

Stiamo vivendo una fase tra luci e ombre. Se gli ultimi, difficilissimi, mesi hanno certamente contribuito a portare maggiore attenzione sul ruolo dei dati nel processo decisionale delle aziende e delle organizzazioni, dall’altra ha anche costretto non poche realtà a intervenire sui progetti e sugli investimenti a seguito di un contesto economico certamente non facile. E il mercato degli Analytics si è messo a viaggiare a due velocità.

È quanto emerge dall’intervista con Irene Di Deo, Ricercatrice Senior dell'Osservatoro Digital Innovation School of Management del Politecnico di Milano e pubblicata sulla nuova edizione della Guida alla Sicurezza, scaricabile gratuitamente qui.

Il 2020 è un anno di forte discontinuità, anche dal punto di vista della dinamica della spesa Analytics in Italia: il valore del mercato si ferma a 1,815 miliardi di euro, con una crescita del +6%, in forte rallentamento rispetto al passato (il tasso di crescita medio composto dal 2015 al 2019 è stato del 21,3%). Questo risultato è frutto di dinamiche eterogenee, da un lato le organizzazioni già strutturate sul tema hanno valorizzato al meglio risorse interne e puntato all’efficientamento di processi e sistemi. Dall’altro, le aziende in ritardo – tra cui anche le piccole e medie imprese – hanno rallentato le attività.

In generale la spesa in ambito Analytics del settore assicurativo cresce a ritmi più elevati della media di mercato. Focalizzandosi sul settore Automotive, l’analisi dei dati provenienti da auto connesse può rivoluzionare i modelli di business delle assicurazioni, ad esempio con nuove logiche di pricing delle polizze o con la possibilità di offrire nuovi servizi. In tal senso si creano sempre più frequentemente partnership tra i provider dei dati provenienti dalle Black Box e le compagnie assicuratrici. La nuova frontiera? Il real time analytics, uno dei trend su cui c’è più attenzione.

La capacità di lettura, analisi e comprensione dei dati per generare servizi a valore aggiunto è la vera frontiera. Per raggiungere questo obiettivo è necessario progredire nel campo dell’innovazione tecnologica, della digitalizzazione, della dotazione di soluzioni telematiche sempre più performanti e dell’integrazione delle piattaforme. Ed è proprio questo il contesto perfetto per Viasat Group, strategicamente posizionato sulle diverse declinazioni di servizi e prodotti che le tecnologie telematiche consentono: dall’Insurtech al Fleet Management, dal Big Data all’IoT, dai servizi di centrale operativa h24 in ambito security, safety e assistance alle soluzioni smart cities, dalle connected people ai connected buildings. Tutte soluzioni che il Gruppo sta esportando nei Paesi laddove esiste una presenza diretta attraverso le sue controllate.

Related news

Torna su