Published on Marzo 3, 2021

La sfida globale all’incidentalità stradale. Il Progetto sAFE: test pilota dell’AREU di Varese

È entrato nel vivo il progetto sAFE, cofinanziato dall'UE nel quadro del CEF (Connecting Europe Facility), che ha l'obiettivo di definire gli standard e le specifiche per aprire la strada alla diffusione dei sistemi per l’eCall non solo per le auto, ma anche per categorie di veicoli aggiuntivi: moto, camion, pullman, veicoli commerciali, macchine agricole, solo per citarne alcune. Al progetto sono coinvolti diversi stati membri dell’UE: Austria, Cipro, Repubblica Ceca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo, Romania, Slovenia, Spagna, Regno Unito.

Nei giorni scorsi VEM Solutions (società del Gruppo Viasat) ha partecipato ad un test nazionale. Nello specifico ha messo a disposizione alcuni dispositivi sosCall per trasmettere sulla numerazione paneuropea di emergenza 112 e sperimentare l’instradamento automatico sulla rete mobile e la gestione fino alla chiusura della chiamata da parte del PSAP nazionale di primo livello situato a Varese, gestito da AREU (Agenzia Regionale Emergenza Urgenza). Questa sessione di validazione sul campo fa parte di un programma nazionale di test che ha coinvolto AREU, VEM Solutions, Piaggio e Yamaha.

Viasat Group è l'unico TSP italiano coinvolto in questa importante campagna che apre la strada all'estensione del servizio eCall europeo a molte altre categorie di veicoli anche se non equipaggiate di primo impianto. Un importante passo in avanti per la sicurezza dei cittadini sulle strade.

“La sicurezza stradale – si legge in una nota di Vem Solutions – è uno dei maggiori problemi che i Paesi europei devono affrontare. É un argomento sempre attuale e rappresenta una questione prioritaria in tutti gli Stati membri, a livello locale, regionale e nazionale. Già da molti anni offriamo ai nostri clienti il servizio di chiamata di emergenza automatica in caso di incidente per garantire il massimo della sicurezza e protezione. In questo senso siamo stati dei precursori dell’eCall europeo”.

Ulteriori informazioni sul progetto sAFE sono disponibili su: https://safe112.eu/

Related news

Torna su