Published on Marzo 22, 2021

L’universo dei servizi Viasat nella Waste Digital Transformation

L'Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA), istituita nel 1995, è un’autorità amministrativa indipendente che si occupa delle attività di regolazione e controllo nei settori dell'energia elettrica, del gas naturale, dei servizi idrici, del ciclo dei rifiuti e del telecalore. Con la legge di Bilancio di previsione 2018 gli è stata assegnata anche la regolazione del settore rifiuti, con specifici compiti da esercitare nel quadro dei poteri e dei principi finora applicati negli altri settori di competenza. Di questo, e di  molto altro, ne parla diffusamente Luca Moretti, AD BU Waste Management VIASAT.

Quali sono le novità introdotte da ARERA con le due delibere, la n. 443 e la n. 444 dell’ottobre 2019? E quali le ricadute?

Le due delibere introducono novità nell'ambito del settore dei rifiuti urbani e assimilati, con ricadute operative per tutti gli attori che operano a vari livelli nella filiera: gestori e aziende di servizio, enti locali, EGA (enti di governo d’ambito) e cittadini. Incentivare il miglioramento dei servizi di raccolta, trattamento e smaltimento dei rifiuti, armonizzare le condizioni nel Paese, garantire a più livelli obblighi di trasparenza delle informazioni agli utenti: sono questi i principi basilari delle nuove regole. Eventuali variazioni tariffarie, ora potranno essere giustificate solo in presenza di miglioramenti di qualità del servizio o per l'attivazione di servizi aggiuntivi per i cittadini, contemplando sempre la sostenibilità sociale delle tariffe e la sostenibilità ambientale del ciclo industriale, nel rispetto degli equilibri della finanza pubblica locale.

Come sono state apprese queste novità in casa Viasat che, già in ambito Waste Management, opera da diversi anni con la piattaforma WMS?

Queste novità ci hanno spinto ad arricchire la piattaforma WMS, concepita per la gestione dei processi dell’intera filiera ambientale, con la soluzione WMS ARERA, dedicata alla misurazione, al monitoraggio dei servizi in real time e di tutti gli elementi previsti dalla delibera TITR 444/19 di ARERA, tesi al rispetto della carta dei servizi che ogni Amministrazione Comunale deve prevedere e alla comunicazione trasparente dei dati verso gli utenti. Tra le funzionalità principali, a disposizione del gestore per rispondere agli standard di qualità, quantità e di efficienza di tutti gli indicatori, troviamo la Gestione della Comunicazione dei dati trasparente verso gli utenti; la creazione di indicatori di performance per ogni servizio (KPI); la definizione di livelli di servizio minimi (SLA); l’elaborazione di dashboard funzionali ed evolute in real time. Dunque, un sistema unico e ibrido ERP/IOT che permette di coprire l'intera filiera, fino alla gestione della Tariffa Puntuale, sviluppato sulla base delle ultime tecnologie e servizi Cloud AWS, affiancato dai servizi e qualità di Viasat.

Cosa è cambiato anche in relazione all’emergenza sanitaria in atto?

Con la Delibera 158/2020, l'Ente di Regolazione ha introdotto alcune variazioni per alcune categorie di Utenze Tariffa e Codici ATECO, circa il calcolo dei tributi o fatture TARI in relazione allo stato di emergenza epidemiologica da COVID-19. Quest’ultima, infatti, prevede alcuni fattori di rettifica per determinate tipologie di utenze non domestiche (al fine di tener conto del principio "chi inquina paga", sulla base della minore quantità di rifiuti producibili in ragione della sospensione delle relative attività) e di specifiche forme di tutela per quelle domestiche, in una logica di sostenibilità sociale degli importi dovuti. Anche in merito a questa delibera sono state previste, all'interno della piattaforma WMS, delle implementazioni funzionali per una corretta gestione e generazione dei processi, unitamente a un tool che consentirà un rapido aggiornamento di tutte le banche dati. Un’app che consente ai gestori di svolgere correttamente il servizio di raccolta presso le abitazioni per le utenze in quarantena.

In questo modo è possibile mappare correttamente utenze e percorsi, ottenendo indicazioni in real time, tramite WMS è stato recentemente affiancato da Ambiente in Cloud. Di cosa si stratta?

WMS è una piattaforma unica e condivisa, dedicata alla gestione dei processi dell'intera filiera dei servizi ambientali, dalla gestione dei rifiuti alla tariffa. Si tratta di una suite concepita per enti pubblici e privati, operatori ambientali e aziende di produzione, che intendano gestire in maniera semplice, puntuale e innovativa, tutte le attività del mondo dei servizi di igiene urbana. Inoltre, consente di supportare i processi di gestione operativa e complessiva dei servizi e dei processi ambientali, di misurazione puntuale della quantità di rifiuti conferiti dalle utenze al servizio pubblico, di tariffazione puntuale metodo PAYT (Pay-As-You- Throw), di conservazione digitale dei dati, di applicazioni sul modello Smart City per creare con i cittadini un rapporto diretto e di fiducia. Ambiente in Cloud è una piattaforma gestionale completamente cloud nativa, dedicata invece a produttori, trasportatori, impianti e intermediari per la gestione dei rifiuti industriali. Il cliente non è più costretto ad acquistare licenze, server, pagare onerosi costi di manutenzione,ma paga solo quello che usa con una assistenza anche online, con la possibilità di accedere al sistema in qualunque momento e da ogni device. Stiamo poi adeguando le nostre soluzioni al nuovo Dlgs. 116/2020 che avrà un forte impatto su tutti i processi ambientali.

Un’offerta vincente per un mercato in continua evoluzione. È così?

Quello che ci apprestiamo ad affrontare sarà un periodo ricco di cambiamenti e nuove sfide. L’universo dei servizi Viasat sta evolvendo rapidamente per dare maggiore supporto a tutti i nostri clienti nella Waste Digital Transformation. Con queste soluzioni sarà oggi possibile contare su un unico partner, un unico referente, un unico responsabile per la gestione completa dei processi dell’intera filiera dei servizi ambientali. Un modello certamente replicabile anche a livello internazionale, grazie alla forte presenza del Gruppo, diretta o tramite partner e rivenditori, in numerosi paesi europei. Stiamo adeguando, infine, le nostre soluzioni al nuovo Dlgs. 116/2020 che avrà un forte impatto su tutti i processi ambientali.

Related news

Torna su